Archivi tag: Il teatro degli orrori

In bocca al lupo!

Questo sincero augurio è rivolto ai nostri amici WISE che dopo un lunghissimo lavoro, hanno fissato nel 30 settembre 2012 l’uscita del loro album “Fabbriche Temporanee”. A questo bel progetto, oltra Nicola Manzan (Bologna Violenta, Il teatro degli orrrori, etc.) ha partecipato anche Alessio (vedi report e video).

A voi la 2° parte del making of!

Lascia un commento

Archiviato in Collaborazioni, Diario

Sarah Fornito (Diva Scarlet), nostre ospite!

Nel definire il progetto del nostro album, c’era anche il desiderio di portare in studio con noi alcuni degli amici che suonano e/o cantano in band locali.

La zona di Pesaro e Urbino pullula di gruppi interessanti, quindi gli ospiti sarebbero stati sicuramente un grande valore aggiunto, sia musicale che umano.

Il tempo a ridosso dell’inizio delle registrazioni è però trascorso in un modo maledettamente veloce, e gli ultimi ritocchi agli arrangiamenti hanno messo ahinoi in secondo piano questi bei propositi.

Sapevamo già da tempo che dovevamo pensare a dei cori in alcuni pezzi, e pensavamo che la soluzione meno complicata fosse quella di farli registrare ad Alessio o comunque qualcuno all’interno del gruppo.

Quando ne abbiamo parlato con Cristiano durante le sessioni per le voci, se n’è uscito con una frase che suonava più o meno così: “conosco una ragazza che canta in un gruppo ed ha una voce incredibile, credo che faccia proprio al caso nostro”.

Ormai avrete capito che ci fidiamo moltissimo di Cristiano e quindi abbiamo dato il nostro benestare a sperimentare questa soluzione, ma senza sapere bene chi fosse questa sua amica. La mattina seguente Cristiano torna sull’argomento dicendo: “Ragazzi, Sarah è in Olanda per dei concerti, verrà in studio da me la prossima settimana; lei è la cantante di Diva Scarlet”. Le Diva Scarlet erano infatti in tour per promuovere il loro ultimo album “Non + silenzio” prodotto artisticamente da un altro guru della musica alternativa, Giulio “Ragno” Favero (Il teatro degli orrori, One dimensional man, Zu, etc.)

Beh, vi confessiamo che oltre ad essere contenti di questi collaborazione, ora possiamo dirci anche onorati.

Eh sì, perchè Diva Scarlet è un progetto molto interessante. Arrivarono al grande pubblico grazie al concerto del 1° maggio a Roma nel 2009 mostrando a tutti che anche in Italia abbiamo rock al femminile degno di nota.

Nell’attesa di sentire le performance di Sarah nel disco, vi suggeriamo di andare nel sito www.divascarlet.it dove troverete il player per ascoltare alcune canzoni e dove trovare tutti i loro contatti.

Chissà che non ci sia l’occasione per ospitarla anche in un live aprendo un loro concerto…

Lascia un commento

Archiviato in Collaborazioni, Debut album

Report of Recording @ Elfo Studio feat. Wise – “Fabbriche Temporanee”

Circa 2 mesi fa ricevo una chiamata dal mio caro amico Vincenzo “Otello” Tangorra durante la quale mi spiega il progetto per il nuovo album di WISE; dalle parole di Vinc me lo immagino intenso, ma la vera bella notizia è il desiderio d’avermi in studio con loro per registrare alcune parti di voci! E’ inutile dire che sono a dir poco entusiasta, soprattutto perché il pezzo che si pensava al tempo era una cover di Nick Cave, poi abbandonato a causa di problemi burocratici.
Come per il precedente lavoro ATTANASIA i ragazzi di WISE hanno scelto l’Elfo Studio per le registrazioni, sotto la guida attenta di Carlo Izzo che per questa occasione veste anche il ruolo di produttore.

Squadra che vince non si cambia..si migliora!! Come?! Oltre a me, WISE avrà un’ospite d’eccezione, Nicola Manzan geniale musicista attualmente componente de Il Teatro degli Orrori e padre del progetto Bologna Violenta.

Vincenzo cercherà d’organizzare la sua sessione di registrazioni nel mio stesso giorno.
Giorno dopo giorno giunge il gran momento.
Le registrazioni verranno fatte il 21 Agosto, di sera…

Il viaggio d’andata è apocalittico a causa dell’esodo di 3/4 d’Italia, ma in autostrada s’incontrano anche tipi come questi che ti allietano la trasferta.

Arriviamo alle 21.30 all’Elfo Studio e i ragazzi sono lì fuori ad aspettarci! Tutti con qualcosa da bere in mano. Sarà la costante del weekend .
Io e la mia dolce metà, che ha condiviso con me l’intero weekend, salutiamo per un attimo Vinc & soci ed andiamo a mangiare un morso a Casa Galli, un intimo agriturismo fuori dal mondo.

Carne, vino e grappa e siamo pronti per tornare allo studio. Ora, con la pancia piena si ragiona!
Carlo ci fa sentire orgoglioso il lavoro fatto finora, e devo dire che il sound d’insieme è davvero accattivante. WISE è maturato molto e certe scelte che troverete nel disco ve ne daranno la conferma, ma non voglio togliere la sorpresa…

Unica nota negativa è l’assenza di Nicola Manzan che a causa di imprevisti, non è potuto essere dei nostri. Pazienza, sarà per la prossima…
Prima di partire da casa, c’eravamo fermati in una nota tenuta delle nostre zone per poter lasciare un ricordo piacevole a Vincenzo ed Alessio di WISE, notoriamente amanti del buon vino. Non potevamo fare meglio, il consumo di vino rosso durante le rec è davvero notevole.

Io e Vinc ci fermiamo a chiacchierare su chitarre, effetti e ampli, ma Carlo torna a fare egregiamente il ruolo del produttore e ci riporta al lavoro.

Il pezzo che mi viene assegnato è un rock rabbioso, una cavalcata che ti colpisce al petto! Vinc mi spiega il messaggio della canzone e mi concede una buona libertà d’interpretazione.

Carlo ci prende per mano ed il risultato è ottimo! Io che sono sempre maledettamente insoddisfatto, ma esco dalla sala di ripresa con un buon sapore in bocca. Sono convinto che il pezzo funzionerà alla grande!

Fumo una meritata sigaretta, prendo l’ennesimo bicchiere di vino e vedo confabulare Vinc e Alessio…
Tornano in studio e mi dicono che per il pezzo non ancora terminato ma con un gran drum and (Fuzz) bass, avevano pensato a me. Devo confessare che tra tutti quelli che avevo potuto ascoltare ad inizio serata, quel riff di basso distorto su una batteria pulsante m’aveva proprio colpito e lo sentivo molto adatto al mio modo di cantare. Durante l’ascolto Vinc mi spiega il significato del testo e lo trovo molto poetico, cerco di mettere tutto me stesso e sembra che il risultato sia stato raggiunto. Speriamo, sentirlo senza chitarre e la voce di Vinc mi lascia sulle spine.

Sono avvolto da microfoni e vado!!

Personalmente, mi piacerebbe anche fare un minitor Point Break + WISE, sarebbe una miscela esplosiva! Ci lavoreremo su…

Il prossimo anno sarà il nostro turno, non vediamo l’ora!!!
Durante le registrazioni Alessio girovaga per lo studio con una videocamera in mano; chissà che nell’attesa dell’uscita del disco, non venga pubblicato qualche spezzone da questi animali del rock.

In bocca al lupo cari WISE!!!

1 Commento

Archiviato in Band, Collaborazioni, Diario