Mani Docili

(Scritta molti anni fa dopo che Andrea ci disse che di lì a poco sarebbe diventato babbo, il primo della famiglia Point Break)

Occhi rossi e dolci 

Guardando piangere gli ulivi 

Calpestando, calpestando, calpestando vie 

Esile l’equilibrio 

Avendo rami e foglie lievi 

Non è giunta, non è giunta, non è giunta l’ora 

Un bimbo che fugge con il tramonto 

Un bimbo felice che corre 

Sangue e rose, sangue e rose, che vivono con te 

Nuvole di sabbia si levano 

Le luci dei fari che creano 

Anche se il caldo è torrido 

E’ il sole che riscalda l’attesa 

Porgi le mani sul petto 

Attendi che il suo cuore bruci 

Forse è vero, giura che, non è mai stato tardi 

Onori un gioiello, non è solo tuo 

Aspetteremo l’alba assieme 

Forse è vero, giura che, non è mai stato tardi

Lascia un commento

Archiviato in Debut album, I testi di "A fuoco"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...