A fuoco

Chiaro questo fascio

Che è calmo come il ghiaccio

Dalle gambe a chissà dove

Scivolando col pensiero

Madre e figli tutti uguali

E’ solo Lei, messa a fuoco

Orgoglio indifferenza

Per aggrapparsi al limite della vergogna

Libertà di calpestare, crudeltà di giudicare

Sono graffi in bianco e nero

Il marciapiede è scuro

Colori luccicanti

Taxi e metro sono ferme lì da sempre

Il lago che sognavi

Si è ormai prosciugato

Sono foto scolorite

Lascia un commento

Archiviato in Debut album, I testi di "A fuoco"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...